Tempi per il divorzio (divorzio breve, congiunto e giudiziale)

Tempi per il divorzio (divorzio breve, congiunto e giudiziale)

Tempi per il divorzio: quanto tempo ci vuole per divorziare? Il divorzio breve è breve davvero?

Ti stai chiedendo quando tempo ci vuole per divorziare? In questo articolo vedremo i tempi per il divorzio giudiziale, consensuale e breve.

Innanzitutto c’è da dire che per le separazioni in Comune, il termine per la domanda di divorzio è di sei mesi. Infatti già da qualche tempo è possibile separarsi o divorziare in Comune, così come chiedere la modifica delle precedenti condizioni di separazione o divorzio. Per ottenere questa procedura, occorre la presenza del sindaco o comunque di un ufficiale di Stato civile, ma è possibile accedervi soltanto se non sono nati dei figli dal matrimonio e questi sono ancora minorenni, e a condizione che negli accordi non siano previsti trasferimenti di proprietà di beni mobili o immobili (è consentita solo la previsione dell’assegno di mantenimento).

Per questo tipo di divorzio non è indispensabile la presenza dell’avvocato anche se, per una maggiore tutela e per evitare di incorrere in spiacevoli conseguenze, è possibile comunque farsi assistere da un legale.

A richiedere i documenti per il divorzio ci pensiamo noi!

Contattaci al numero 3791156991

 

Ne avevamo parlato approfonditamente anche nell’articolo “Divorzio consensuale e separazione consensuale con e senza avvocato

 

Lascia la tua email per metterti in contatto con il nostro team di esperti, per ricevere informazioni gratuite sul divorzio; oppure chiama il nostro numero diretto: 3791156991 o contattaci su Whatsapp, siamo a tua disposizione.



Dopo quanto tempo si può chiedere il divorzio?

La separazione è indispensabile per poter poi chiedere il divorzio: diciamo che è il gradino prima, e senza la separazione non è possibile divorziare. Questo perché, come avevamo specificato sull’articolo “Differenza tra separazione e divorzio: effetti sul matrimonio“, lo Stato vuole offrire ai coniugi la possibilità di un’eventuale riconciliazione.

 

Dopo che si è ottenuta la separazione, deve decorrere un termine variabile a seconda delle situazioni. Per divorziare infatti è necessario attendere:

 

  • 6 mesi in caso di separazione in Comune, davanti al Sindaco o all’ufficiale di Stato civile. Il termine inizia a decorrere dalla data dell’atto contenente l’accordo di separazione concluso innanzi al predetto ufficiale.
  • 6 mesi se la separazione è stata consensuale. Anche in questo caso il termine decorre dalla comparizione delle parti innanzi al tribunale (udienza che, in questo caso, esaurisce tutto il procedimento);
  • 6 mesi se la separazione è stata avviata in forma giudiziale ma, in corso di causa, sia stata trasformata in “consensuale”. Anche in tal caso, il termine decorre dalla comparizione delle parti innanzi al Tribunale;
  • 12 mesi se la separazione è stata giudiziale, ossia a seguito di una causa instaurata in tribunale, perché i coniugi non hanno raggiunto l’intesa. I 12 mesi iniziano a decorrere dalla prima udienza in cui le parti si sono presentate in Tribunale;

A richiedere i documenti per il divorzio ci pensiamo noi!

Contattaci al numero 3791156991

Leggi anche: “Divorzio breve: costi, tempi, requisiti e procedure. Guida completa

 

Lascia la tua email per metterti in contatto con il nostro team di esperti, per ricevere informazioni gratuite sul divorzio; oppure chiama il nostro numero diretto: 3791156991 o contattaci su Whatsapp, siamo a tua disposizione.



Ecco i tempi per divorziare, in base al tipo di divorzio:

Divorzio congiunto tempi: i tempi in questo caso possono variare da 2 a 9 mesi dal momento in cui di deposita il ricorso all’ottenimento della sentenza. I tempi variano a seconda della complessità della situazione, nonché dalle modalità organizzative dei singoli uffici giudiziari. Il divorzio congiunto è il più semplice e anche il meno costoso, e si conclude in minor tempo. Un procedimento congiunto di divorzio si esaurisce mediamente in 250 giorni.

Divorzio giudiziale tempi: con le modifiche che ha introdotto la Legge 80/2005 anche i tempi per il divorzio giudiziale sono stati ridotti, ma siccome la procedura di divorzio avviene tramite più udienze, e tra un’udienza e l’altra possono anche passare diversi mesi, a volte è necessario oltre un anno prima di ottenere il divorzio definitivo. Inoltre spesso sono necessari ulteriori approfondimenti peritali. Un procedimento congiunto di divorzio si esaurisce mediamente in 508 giorni.

 

La Nuova Legge del Divorzio Breve in Italia

La nuova legge sul divorzio breve è stata introdotta il 6 maggio 2015 con la legge n°55, pubblicata l’11 maggio nella Gazzetta Ufficiale n.107. Questa legge permette di abbattere i tempi lunghissimi che precedevano la legge: prima occorrevano 3 anni per di ottenere il divorzio, tempistiche decisamente disallineate a quelle del testo d’Europa. Forse perché in Europa non si procede con due processi separati, uno per la separazione e uno per il divorzio, ma si procede direttamente con la procedura divorzile.

Infatti i tempi di divorzio in Europa sono i seguenti (rapporto della Commissione Europea per l’efficienza della giustizia sullo stato dei sistemi giudiziari in 45 stati su 47 membri del Consiglio d’Europa):

  • Francia: 447 giorni
  • Portogallo: 325 giorni
  • Germania: 321 giorni
  • Spagna: da 90 a 180 giorni.

I criteri per godere del divorzio breve però sono pochi ma inflessibili: la legge sul divorzio breve non è estendibile a tutti, ma sono a fronte di una separazione consensuale, anche in presenza di figli minorenni. Quando invece la separazione avviene in via giudiziale, il termine sarà di 12 mesi.

 

Lascia la tua email per metterti in contatto con il nostro team di esperti, per ricevere informazioni gratuite sul divorzio; oppure chiama il nostro numero diretto: 3791156991 o contattaci su Whatsapp, siamo a tua disposizione.



Condividi questo articolo:
0
951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: