Divorziare a 50 anni, come organizzarsi?

Divorziare a 50 anni, come organizzarsi?

Hai più di 50 anni ed hai deciso di divorziare, come organizzarsi? Eccoti qui: incastrato in un matrimonio che ti sembra morto a chiederti se sia ancora possibile trovare la felicità.

Certo, hai delle opzioni.

Tu e il tuo partner avete condiviso così tante cose. Siete stati assieme a lungo ed è quasi impossibile immaginarvi divisi. Il solo pensiero di separarsi, di vivere soli, di ricominciare, è terrificante.

Allo stesso tempo, pensare a cosa potresti fare da solo è esaltante! Anche se non faresti niente di esagerato, sarebbe comunque fantastico far ciò che si vuole, quando lo si vuole e con chi si vuole. Senza doverne dare conto a nessuno!

Ma non puoi fare quello che ti pare se sei sposato… 

 

Il dilemma del divorzio a 50 anni

Sentirsi costretti ad un matrimonio infelice non è prerogativa delle coppie più anziane. Tantissime persone più giovani hanno lo stesso problema. Ciò che fa la differenza nel vostro caso si può riassumere in due parole: risorse limitate.

Avete un quantitativo di tempo, soldi ed energia limitato.

Quando si divorzia a questa età non si ha una vita intera per rimettere in sesto le proprie finanze. Ed è difficile si possa guadagnare di più. E le opportunità di lavoro sono limitate.

Forse sei in pensione, o speri di andarci presto. Questi aspetti rendono le conseguenze di un divorzio ancora più dannose per le coppie più anziane rispetto ai più giovani.

Sai anche che non hai tutta la vita davanti. Che se non inseguirai ora i tuoi sogni non lo farai mai più.

Dunque cosa farai? Terrai in vita un rapporto mediocre se non orribile o rischierai problemi economici per tentare la felicità, la soddisfazione o, forse, addirittura l’amore?

La scelta non è semplice.

 

Cos’è che la gente non capisce del divorzio dopo i 50 anni

Malgrado le varie differenze del divorziare da giovani o da meno giovani, la realtà è che tutti i divorzi, giovani o meno, hanno una cosa in comune: ogni divorzio è differente.

Ecco cos’è che non capisce la gente.

Divorziare a 50 anni non è una “rivoluzione” (anche se per te un po’ lo è!). Nessuno marcerà per strada per difendere il diritto di divorziare a 50 anni.

Il divorzio è una cosa privata. Una cosa che riguarda le coppie. Anche a 50 anni.

Lascia la tua email per ricevere utili informazioni sul divorzio nonché preziosi spunti di riflessione, oppure utilizza la live chat che trovi di fianco se vuoi ricevere dettagli tecnici. Se preferisci abbiamo anche un numero diretto: 379 1156991

 

Le diverse tipologie

Alcune coppie sono sposate da quando avevano 20 anni. Con gli anni si sono allontanate. Una volta cresciuti i figli si possono essere accorte che non c’era molto altro in comune, se non il passato. E così divorziano.

Altre coppie se la passano male da decenni. Magari uno dei coniugi è alcolizzato, o ha una relazione extraconiugale – o più relazioni! E alla fine, l’altro coniuge non ne può più. E così divorziano.

A volte chi divorzia a 50 ha dei figli adulti, dei figli minori, o non ne ha affatto. C’è anche chi ha già divorziato in precedenza.

Alcune coppie sono benestanti. Altre no. Alcune hanno risparmiato a sufficienza per la pensione e hanno una posizione solida. Altre hanno vissuto oltre le proprie possibilità per anni e sono indebitate fino al collo.

Per riassumere, ci sono diversi tipi di divorzio a 50 anni. Pensare di fare di tutta l’erba un fascio vista l’età è un grosso errore.

 

Cosa fare  se hai deciso di affrontare un divorzio a 50 anni

#1 Smetti di giudicarti! Non sei una persona orribile solo perché hai deciso di divorziare.

Sebbene molti cerchino di convincerti del fatto che, essendo stato sposato per un determinato numero di anni sei obbligato a restare sposato, questa è una sciocchezza!

Divorziare è brutto a ogni età. Tutti desiderano che il proprio matrimonio funzioni. Ma a volte non funziona. La verità è che non importa quanti anni hai. Capita.

 

#2 Ricordati che sei un essere umano!

Il divorzio non sarà una passeggiata, in genere sono sempre orrendi.

A meno che tu non sia un maestro zen di alto livello (e in tal caso è probabile che tu non sia neanche sposato) quando affronti un divorzio, soffri. Succede a tutti.

 

#3 Considera le circostanze e gestiscile al meglio.

Sì, devi stare più attento alle tue finanze perché sei più avanti con l’età e perché le tue risorse sono limitate. Sì, forse dovrai trovarti un lavoro, o rinunciare ad andare in pensione. Forse dovrai prendere una casa più piccola, o limitare le spese più a lungo di una persona più giovane, o forse per sempre.

Forse dovrai trovarti delle cose da fare e imparare a stare bene da solo. (Sì, puoi farcela. Non è poi così male!)

Ma, non appena comincerai ad accettare la tua nuova realtà e andrai avanti, ti sentirai subito meglio.

 

Dipende tutto da te

Non ha importanza il tipo di divorzio che stai affrontando, devi avere il potere per decidere come lo gestirai e come andrai avanti. Devi decidere cosa trarre dal tuo divorzio .

Se scegli di trarne che la tua vita è finita perché sei vecchio, rovinato e divorziato, allora puoi aspettarti un’esistenza piuttosto miserabile.

Se scegli di trarne che, anche se non ti aspettavi di divorziare e di avere 50 anni, vuoi che da questa situazione venga fuori il meglio, allora potrai goderti il resto della tua vita.

Alla fine, non importa quanti anni hai, o quale crisi tu stia attraversando, sei tu che devi vivere la tua vita. Ciò che sceglierai dipende da te.

 

Lascia la tua email per ricevere utili informazioni sul divorzio nonché preziosi spunti di riflessione, oppure utilizza la live chat che trovi di fianco se vuoi ricevere dettagli tecnici. Se preferisci abbiamo anche un numero diretto: 379 1156991

Condividi questo articolo:
0

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: