9 dati sul divorzio che tutti dovremmo conoscere

9 dati sul divorzio che tutti dovremmo conoscere

 

Quali sono i dati sul divorzio si potrebbero trovare utili per compiere azioni lungimiranti?

I ricercatori hanno cercato di indagare i motivi per i quali un matrimonio finisce, le cose strane che portano al divorzio e quante persone divorziano. Per questo le curiosità sul divorzio che stiamo per dare dovrebbero fungere da consigli per delle azioni ponderate e proiettate al futuro.

 

Se hai deciso di separarti ma non sai come muoverti, chiamaci al nostro numero 379 1156991

o compila il form che trovi in home page per essere ricontattato gratuitamente.

 

1. Marzo e Agosto sono i mesi in cui si divorzia più spesso.

Una recente ricerca scientifica portata avanti da studiosi e sociologi dell’Università dei sociologi di Washington dimostra come i mesi di marzo e agosto siano quelli in cui si registra un maggior numero di domande di divorzio, proprio durante le vacanze estive ed invernali. Potrebbe sembrare un paradosso, ma in effetti durante il periodo di vacanza ci si sente più rilassati e predisposti al divertimento ed al relax, e proprio questo clima potrebbe far aumentare le differenze caratteriali ed acuire le difficoltà all’interno di coppie non stabili.

2. Non sposarti troppo presto, ma non aspettare neanche troppo.

Chi si sposa tra i 28 e i 32 anni corre un minor rischio di divorziare, questo secondo una ricerca pubblicata dall’Institute of Family Studies. Gli autori sostengono che sposandosi quando sia è troppo giovani si rischia di divorziare perché viene meno la maturità necessaria per far funzionare un matrimonio. Al contempo, aspettare troppo lascia troppe porte aperte a relazioni complicate precedenti o abitudini di vita troppo radicate che impediscono un matrimonio sano. I dati ISTAT però dicono che l’età media delle donne e degli uomini italiani che si sposano per la prima volta è 32 e 35 anni. Siamo un po’ in ritardo!

 

3. La crisi del 17esimo anno.

Il report dell’ISTAT 2016 parla anche di crisi del 17esimo anno: infatti la durata media dei matrimoni italiani al momento della separazione è 17 anni. Negli ultimi vent’anni è aumentata la percentuale di separazioni che avvengono dopo un lungo matrimonio: nel 1995 erano solo l’11,3 per cento, mentre nel 2015 sono state il 23,5 per cento.

 

Leggi  quali sono i maggiori Motivi di divorzio: le 10 cause più comuni per le quali si divorzia

 

4. Di solito sono le donne a chiedere il divorzio.

Le donne danno inizio al 69% dei divorzi. Sempre stando ai dati ISTAT 2016, l’età media di divorzio è per le donne 45 anni, per gli uomini 48. La maggior parte delle donne che si separa ha tra i 40 e i 44 anni (il 20 per cento del totale), mentre per gli uomini si parla di un’età compresa tra i 45 e 49 anni (il 19,7 per cento del totale).

 

Se hai deciso di separarti ma non sai come muoverti, chiama al numero diretto 379 1156991

o compila il form che trovi in home page per essere ricontattato gratuitamente.

 

5. I problemi di alcool portano al divorzio.

In particolare se bevete più di vostro marito, secondo uno studio della rivista Alcoholism: Clinical & Experimental Research. Il rischio di divorzio si triplica se è la moglie a bere troppo e il marito è astemio. Ci vuole compatibilità anche nelle sbronze!

 

6. Il passato conta.

Secondo uno studio della University of Utah le donne che hanno avuto dai 10 partner in su sono quelle più a rischio di divorzio, mentre quelle che ne hanno avuti dai 3 ai 9 rischiano meno di chi ha avuto solo 2 partner.

 

Potrebbe interessarti anche “Come affrontare un divorzio: consigli utili per andare avanti

 

7. Il porno può farvi allontanare.

Uno studio a campione della University of Oklahoma ha rivelato che le persone che cominciano a guardare porno dopo il matrimonio raddoppiano il loro rischi di divorzio. Il rischio di divorzio si triplica (dal 6 al 18%) se iniziano a guardare film a luci rosse dopo il matrimonio. Tuttavia, secondo alcuni esperti, il porno può anche migliorare il vostro legame a letto.

 

8. I soldi.

Le liti relative al denaro sono indice di alto rischio di divorzio, lo sostengono i ricercatori della Kansas State University.

 

9. L’anello.

Secondo una ricerca della Emory University, le coppie che spendono meno per gli anelli di matrimonio e di fidanzamento tendono a durare di più. Strano, vero?

 

 

 Se hai deciso di separarti ma non sai come muoverti, chiama il numero 379 1156991

o compila il form che trovi in home page per essere ricontattato gratuitamente.

Condividi questo articolo:
0
951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: