Come chiedere divorzio: hai deciso per la separazione, e ora?

Come chiedere divorzio: hai deciso per la separazione, e ora?

Come chiedere divorzio: hai preso la decisione sofferta di separarti, ma come dirlo al partner?

La decisione è presa: vuoi separarti e ti stai domandando come chiedere divorzio, come dirlo al tuo partner. Rompere un rapporto tanto intimo quanto può essere, o essere stato, un matrimonio è sempre un passo delicato da affrontare, che richiede nervi saldi, determinazione, convinzione e decisione. Per quanta possa essere la rabbia o la delusione, l’idea di fare del male o comunque ferire chi si è un tempo amato non è facile da digerire e affrontare. Ma se si è convinti della propria decisione, perché si è capito che la cosa migliore da fare (leggi Separarsi: 6 casi in cui il divorzio è la risposta migliore,) bisogna portarla avanti. Adesso.

 

Leggi: Perché divorziare adesso e non temporeggiare a oltranza?

 

Bisogna avere coraggio, amor proprio, dignità e maturità interiore. E organizzare prima le idee e le mosse giuste per affrontare tutto nel modo opportuno. Chiedere la separazione o il divorzio è una bella gatta da pelare, ma senz’altro anche un’opportunità di crescita e di confronto con se stessi e con la propria determinazione.

 

Se vuoi avvalerti della nostra consulenza, chiama il numero 3791156991 oppure compila il form che trovi qui per essere ricontattato gratuitamente. Siamo esperti in divorzio, divorzio breve e separazione.

 

La difficoltà di solito sta nel fatto che si teme che l’altro non voglia separarsi, o che non abbia alcun sospetto sulle vostre intenzioni, magari perché non siete soliti a scenate epocali. Eppure il rapporto è deteriorato, e sapete che nulla cambierà mai nonostante le promesse, quindi avete deciso di comunicare la vostra scelta. Ma come?

In questo articolo ti diremo come chiedere il divorzio, ti aiuteremo a mettere in ordine le idee, perché sappiamo questi momenti quanta confusione mentale possano arrecare.

 

Leggi anche Come chiedere il divorzio? 5 donne ci raccontano come hanno fatto

 

Quando e dove comunicarglielo? Organizza e non improvvisare

Improvvisare non è mai una mossa saggia: meglio pianificare il modo, ma anche il momento giusto e il luogo più adatto. Devi decidere se è meglio un luogo poco intimo dove non si può essere vicini, oppure un luogo dove è possibile abbracciarsi all’occorrenza e/o lasciarsi andare al proprio dolore con dignità. Tu conosci il tuo partner, e saprai scegliere cosa è meglio. Anche il momento dev’essere ben studiato: cerca di lanciare dei segnali prima, di smuovere un po’ le acque in modo che il partner sia già un po’ preparato e non caschi totalmente dal pero. E poi digli che devi parlargli.

 

Confronto a tu per tu: calati nei panni dell’altro coniuge

Se decidi di parlare a quattr’occhi al tuo partner, dovrai a mettere da parte l’astio, la rabbia, e ogni sentimento negativo maturato con il tempo. Poi chiediti cosa ti passerebbe nella mente se dovessi essere tu il coniuge lasciato. Quali parole ti farebbero ingoiare meglio la pillola? Quale comportamento? Che paure avresti? Che rassicurazioni vorresti? Tu conosci la persona che hai sposato come dicevamo prima, ne conosci il carattere, i punti deboli e i punti di forza, e devi impegnarti a tirare fuori tutta la delicatezza e l’empatia che la situazione richiede, ricordandoti che quella persona un tempo la amavi e ti ha dato pezzi di sé.

 

Se non te la senti di affrontarlo fisicamente, scrivi una lettera

Se non te la senti di comunicare tutto verbalmente, puoi scrivere una lettera. Mettere nero su bianco i tuoi sentimenti e i tuoi pensieri ti aiuterà anche a fare ordine dentro di te. La tua lettera deve essere onesta, aperta, ma anche empatica e delicata. Descrivi il tuo stato d’animo, ma non accusare duramente il partner e non recriminare. Davanti al foglio hai tutto il tempo per riflettere, per dosare le parole, per stemperare l’umore.

La cosa giusta poi sarebbe essere presente quando il partner leggerà la lettera, a meno che non sai che è una persona orgogliosa e che preferirebbe essere da sola. La tua presenza gli darà la possibilità di replica, o di farti delle domande. Sii pronto al fatto che per il tuo partner sarà uno shock, vedrà crollare il suo mondo. Tu hai già elaborato l’idea di una vita lontana dal tuo partner, per lui/lei è solo l’inizio del processo. Quindi preparati ad accettare anche reazioni inaspettate, concedigli/le il tempo di prendere contatto con la nuova realtà. Tu emotivamente sei in vantaggio, e sebbene devi allontanare da te i sensi di colpa devi essere responsabile nei confronti dell’altro, senza però alimentare false speranze.

 

Se vuoi avvalerti della nostra consulenza, chiama il numero 3791156991 oppure compila il form che trovi qui per essere ricontattato gratuitamente. Siamo esperti in divorzio, divorzio breve e separazione.

 

 

Lettera dell’avvocato

Se invece il vostro rapporto è così compromesso e teso da escludere ogni contatto, sia verbale che scritto, allora puoi decidere direttamente di intervenire con l’avvocato, facendogli pervenire la lettera di richiesta di divorzio.

 

A volte parlarne può rivelarsi la scelta sbagliata, ed è meglio evitare la conversazione con il coniuge, in particolare se:

  • Ritieni che il coniuge intraprenderà qualche azione atta a impedirti di ricevere la tua parte di beni.
  • Temi che una discussione preliminare possa pregiudicare la custodia dei figli.
  • Il motivo del divorzio sono violenze e abusi, per cui temi il coniuge possa impedirti di divorziare o minacciarti fisicamente.
  • Il motivo del divorzio è un tradimento.
  • Non hai più fiducia nel coniuge per qualsiasi motivo.

 

L’avvocato divorzista saprà cosa scrivere sulla lettera e ti saprà consigliare anche sui passi da muovere nel frattempo che il partner la riceva. Inoltre ti darà successivamente assistenza legale quando si dovrà procedere al divorzio.

La sua consulenza sarà la seguente:

  • Ti aiuterà a farti ottenere beni, proprietà e custodia dei figli.
  • Agirà da mediatore con il legale del coniuge.
  • Renderà la procedura professionale e legale, assicurandosi che le carte vengano redatte e archiviate correttamente.
  • Ti guiderà attraverso tutto il processo aiutandoti a scegliere per il meglio in quei momenti in cui potresti farti prendere dall’emozione.

 

Se vuoi avvalerti della nostra consulenza, chiama il numero 3791156991 oppure compila il form che trovi qui per essere ricontattato gratuitamente. Siamo esperti in divorzio, divorzio breve e separazione.

 

Alla documentazione ci pensiamo noi!

 

 

Condividi questo articolo:
0
951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: