Motivi di separazione: 5 errori che portano al divorzio

Motivi di separazione: 5 errori che portano al divorzio

Motivi di separazione: le cause di divorzio possono essere le più disparate, ma alcune sembrano essere delle costanti. Vediamo quali. Con il gran numero di matrimoni che finiscono, è importante dare un’occhiata ai motivi di separazione più comuni, agli errori che mettono a rischio una coppia e finiscono con l’essere cause di divorzio. Quelle che leggerai su questo articolo sono le cause di divorzio più comuni, ma non le uniche: prova ad esempio a consultare l’articolo “Motivi di divorzio: 10 cause per le quali si divorzia“   Vuoi separarti ma non sai come fare, chiama il numero 3791156991 o contattaci su Whatsapp per avere informazioni. Puoi anche compilare il form che trovi in home page per essere ricontattato gratuitamente dai nostri consulenti.   1. Disonestà: Ognuno ha il proprio concetto di disonestà: per qualcuno la disonestà può riguardare solo quei casi in cui si dicono cose non vere, perciò evitare di dire la verità non viene considerata una cosa disonesta. Per altri, qualsiasi cosa che sia fuorviante rispetto alla verità viene vista come una menzogna. Molte persone sostengono che probabilmente non sarebbero in grado di mantenere in vita il rapporto se scoprissero che il partner ha mentito su qualcosa. Per molti il matrimonio si costruisce sulla fiducia. Quando viene a mancare la fiducia il rapporto ne risente.   2. Dipendenze: Una dipendenza non è roba da poco, in particolare se all’inizio della relazione il problema non era ancora noto o non era ancora in essere. Tra le dipendenze più diffuse, ma anche più difficili da gestire, sicuramente troviamo i problemi con l’alcool o le droghe, il gioco d’azzardo e la pornografia. Le dipendenze vanno a...
Tempi per il divorzio (divorzio breve, congiunto e giudiziale)

Tempi per il divorzio (divorzio breve, congiunto e giudiziale)

Tempi per il divorzio: quanto tempo ci vuole per divorziare? Il divorzio breve è breve davvero? Ti stai chiedendo quando tempo ci vuole per divorziare? In questo articolo vedremo i tempi per il divorzio giudiziale, consensuale e breve. Innanzitutto c’è da dire che per le separazioni in Comune, il termine per la domanda di divorzio è di sei mesi. Infatti già da qualche tempo è possibile separarsi o divorziare in Comune, così come chiedere la modifica delle precedenti condizioni di separazione o divorzio. Per ottenere questa procedura, occorre la presenza del sindaco o comunque di un ufficiale di Stato civile, ma è possibile accedervi soltanto se non sono nati dei figli dal matrimonio e questi sono ancora minorenni, e a condizione che negli accordi non siano previsti trasferimenti di proprietà di beni mobili o immobili (è consentita solo la previsione dell’assegno di mantenimento). Per questo tipo di divorzio non è indispensabile la presenza dell’avvocato anche se, per una maggiore tutela e per evitare di incorrere in spiacevoli conseguenze, è possibile comunque farsi assistere da un legale. A richiedere i documenti per il divorzio ci pensiamo noi! Contattaci al numero 3791156991   Ne avevamo parlato approfonditamente anche nell’articolo “Divorzio consensuale e separazione consensuale con e senza avvocato“   Lascia la tua email per metterti in contatto con il nostro team di esperti, per ricevere informazioni gratuite sul divorzio; oppure chiama il nostro numero diretto: 3791156991 o contattaci su Whatsapp, siamo a tua disposizione. La tua email Il tuo nome Dopo quanto tempo si può chiedere il divorzio? La separazione è indispensabile per poter poi chiedere il divorzio: diciamo che è il gradino prima,...
Perché divorziare entro il 2019 e perché non temporeggiare a oltranza?

Perché divorziare entro il 2019 e perché non temporeggiare a oltranza?

Perché divorziare nel 2019? Non temporeggiare oltre è un regalo da fare a te stesso, e anche ai tuoi figli, che meritano genitori sereni e felici. Lo sapevi che settembre è considerato “il mese del divorzio”? I trend dimostrano che il numero di richieste di divorzio dopo l’estate sono più numerose rispetto agli altri mesi. Ma perché dopo l’estate si registrano più divorzi? Il motivo è molto semplice: molte persone decidono di rimandare dopo la stagione estiva. In fondo trascorrere le vacanze da soli non è piacevole. Magari si pensa di concedere un’altra chance al rapporto, sperando che i ritmi un po’ più rilassati delle ferie possano migliorare le cose. Passate le vacanze molte cose restano tali e quali, e allora “Anno nuovo, vita nuova”, e l’idea di divorziare nel 2019 ritorna a farsi largo tra i pensieri. Forse è davvero il caso di ricominciare e di scrivere tutto da capo.  Cosa aspetti? Se non sei felice concediti un’altra chance. Certo, il divorzio non è una cosa da prendere alla leggera. Non è qualcosa da affrontare in maniera avventata senza dedicargli prima delle profonde riflessioni. Infatti spesso si consiglia alle coppie di andare in analisi, concedere un’altra possibilità e cercare una riconciliazione. Ma se la situazione si protrae ormai da tempo, se di chance ne sono state concesse, se si è fatto tutto il possibile ma il rapporto ormai si è deteriorato a tal punto di non mostrare vie di ritorno, beh… forse è giunto il momento di riprendere in mano le proprie vite. In fondo se sai già che nonostante tutti gli sforzi il tuo matrimonio non funzionerà e che è solo...
951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b