9 dati sul divorzio che tutti dovremmo conoscere

9 dati sul divorzio che tutti dovremmo conoscere

  Quali sono i dati sul divorzio si potrebbero trovare utili per compiere azioni lungimiranti? I ricercatori hanno cercato di indagare i motivi per i quali un matrimonio finisce, le cose strane che portano al divorzio e quante persone divorziano. Per questo le curiosità sul divorzio che stiamo per dare dovrebbero fungere da consigli per delle azioni ponderate e proiettate al futuro.   Se hai deciso di separarti ma non sai come muoverti, chiamaci al nostro numero 379 1156991 o compila il form che trovi in home page per essere ricontattato gratuitamente.   1. Marzo e Agosto sono i mesi in cui si divorzia più spesso. Una recente ricerca scientifica portata avanti da studiosi e sociologi dell’Università dei sociologi di Washington dimostra come i mesi di marzo e agosto siano quelli in cui si registra un maggior numero di domande di divorzio, proprio durante le vacanze estive ed invernali. Potrebbe sembrare un paradosso, ma in effetti durante il periodo di vacanza ci si sente più rilassati e predisposti al divertimento ed al relax, e proprio questo clima potrebbe far aumentare le differenze caratteriali ed acuire le difficoltà all’interno di coppie non stabili. 2. Non sposarti troppo presto, ma non aspettare neanche troppo. Chi si sposa tra i 28 e i 32 anni corre un minor rischio di divorziare, questo secondo una ricerca pubblicata dall’Institute of Family Studies. Gli autori sostengono che sposandosi quando sia è troppo giovani si rischia di divorziare perché viene meno la maturità necessaria per far funzionare un matrimonio. Al contempo, aspettare troppo lascia troppe porte aperte a relazioni complicate precedenti o abitudini di vita troppo radicate che impediscono un matrimonio sano. I dati ISTAT...
Documenti divorzio: ecco quali servono

Documenti divorzio: ecco quali servono

Documenti divorzio: che “carte” vi servono per separarvi? Documenti divorzio: quali sono quelli necessari per istruire una pratica di divorzio o separazione? E devono essere prodotti dai coniugi direttamente o dagli avvocati che li assistono? In realtà sono possibili entrambe le soluzioni: potete produrre i documenti in autonomia oppure lasciare che se ne occupino i vostri legali. Come dicevamo su questi articoli, “Divorzio consensuale e separazione consensuale con e senza avvocato” e “Divorzio breve: costi, tempi, requisiti e procedure. Guida completa“, è possibile in effetti separarsi o divorziare senza l’assistenza di un legale anche se, viste le procedure burocratiche spesso complesse, nonché il coinvolgimento personale e psicologico, è preferibile delegare. Infatti, come dicevamo sulla nostra guida relativa al divorzio breve che ti abbiamo appena linkato, il decreto legge 132/2014 ha introdotto la possibilità di divorziarsi in maniera più celere e semplice. Infatti, se la coppia non ha figli e si separa in comune accordo, è possibile separarsi in tempi molto ridotti e a costo bassissimo. Se hai bisogno di sapere come procedere contattaci al numero 3791156991 o scrivici su Whatsapp. Altrimenti lascia la tua email e verrai richiamato gratuitamente. La tua email Il tuo nome Ma la novità più bene accolta di questa legge sul divorzio breve è sicuramente l’introduzione della possibilità di divorziare senza il supporto di un avvocato. Infatti la legge 55 permette di separarsi, divorziare o modificare le condizioni non necessariamente in presenza di un giudice ma anche davanti al sindaco. Questa possibilità però viene negata in presenza di figli minori o maggiorenni bisognosi di tutela, per ovvi motivi, ma anche in casi di trasferimenti patrimoniali che richiedono delle analisi più approfondite al fine...
951642cc6a289363eb0351b1c8753612c7f0ae6b